Un po’ di numeri del 2017 di Quotidiamo

Sono 117 le tessere rilasciate dall’emporio solidale Quotidiamo (i dati si riferiscono a novembre 2017) a persone o nuclei familiari in difficoltà che risiedono o vivono stabilmente in Valle d’Aosta.

Possono accedere all’emporio le persone che hanno un reddito familiare che negli ultimi 4 mesi inferiore a 600 euro (se 1 persona), di 900 euro (se 2), di 1200 (se tre persone) e così via e una disponibilità economica non superiore a 4.500 euro come Patrimonio mobiliare del nucleo familiare (si veda l’ISEE).

Per accedere è possibile passare attraverso i servizi sociali o, in casi estremamente particolari, come evidenziato nel regolamento, direttamente facendo richiesta all’emporio. Una volta verificata e accettata la candidatura, al richiedente viene rilasciata una tessera in cui è precaricato un numero di punti in base alla composizione del nucleo familiare. Con la tessera le persone possono ritirare i generi alimentari presenti sugli scaffali: ad ogni alimento è attribuito un valore di punti che, al momento del ritiro, viene scalato dalla tessera.

I nuclei che accedono in questo momento all’emporio, sono per la maggior parte di cittadinanza italiana (52), seguiti da nuclei marocchini (45) e albanesi (6).

L’emporio, che si trova in Via Avondo 23, ha registrato, nel corso dell’anno, circa 152 giornate di apertura.

Qui il Regolamento sperimentale di Quotidiamo

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search